Home Page - Movimento Astensionista Politico Italiano

Vai ai contenuti


Chi vota avvelena anche te. Digli di smettere…
Proprio non ne vogliono sapere gli illusionisti politici di professione di comprendere e aprire gli occhi su tutto ciò che si cela dietro l’astensionismo elettorale.
La metà del popolo sardo, domenica 24 febbraio, e due domeniche prima quello abruzzese, hanno inferto ai partiti un altro duro colpo.
Ma come reagiscono i malfattori della Repubblica a questo imponente tsunami?
Essi non reagiscono, tacciono.
Fanno semplicemente finta di non vedere, potendo così tranquillamente continuare a rubare...
Rubano di tutto. Rubano sovranità. Rubano stipendi. Rubano contributi pensionistici. Rubano rimborsi. Rubano il futuro nostro e dei nostri figli. Rubano spartendosi, assieme a grandi e piccole organizzazioni criminali, ingenti risorse della spesa pubblica italiana, gonfiata ad hoc da un sistema di potere per nulla trasparente, blindato all’inverosimile e rigorosamente “chiuso” al popolo sovrano.
Parassiti multicolorati di una sempre più malridotta e bistrattata nazione in balìa di predoni che continuano imperterriti nella loro opera di ingordigia e saccheggio.
Loro ingrassano e i fessi pagano, questo il loro motto!
Assieme a loro, nutrendosi di avanzi al pari di pesci-pilota al seguito degli squali, quell’orda di opinionisti, sondaggisti, politologi e giornalisti che nella loro perenne opera mistificatoria e truffaldina continuano a imbrogliare il popolo facendo passare la loro competenza criminale e prezzolata quale baluardo di un’informazione libera in difesa della democrazia.
A nessuno di loro viene mai in mente, quando si trovano a tu per tu con qualche saccheggiatore politico  che rivendica a gran voce il principio di onestà, di chiedergli: “Ma se quella metà di elettori che ha disertato le urne, o ha espresso il proprio voto votando scheda bianca o nulla, avesse indirizzato il proprio consenso verso un partito attualmente inesistente, quale sarebbero state le conseguenze? A te e alla tua associazione per delinquere di appartenenza (dicasi partito..) sarebbero state concesse le razzìe che invece state compiendo sull’ensemble del sistema di potere? Ai sensi e per gli effetti del fatidico e ancora vivo e vegeto manuale Cencelli? Ma tu, quale sovranità difendi? Di quale onestà parli?”
A quella metà del popolo italiano che ostinatamente continua ancora a farsi raggirare e ingannare da questi assassini della democrazia rivolgiamo il nostro accorato appello, per fini di vera bonifica e cambiamento: scrollatevi di dosso questi parassiti bulimici e famelici. Smettetela di votarli!
Roma, 27 febbraio 2019
Il Movimento Astensionista Politico Italiano

================================

Il grattacielo di Bernalda diventi sede del TWC

 
In riferimento all’ipotesi di destinare il “grattacielo” di Bernalda (l’antico e monumentale palazzo dell’ex acquedotto) a una residenza per anziani, il Comitato Cittadiniattivi di Bernalda e Metaponto rilancia con ancora maggior vigore e determinazione il progetto TWC (Tribute to World Cinema), precedentemente presentato a Bernalda l’8 ottobre 2011.
 
Già in quell’occasione gli autorevoli relatori intervenuti (Olimpia Fuina Orioli, Presidente Onoraria del Comitato Cittadiniattivi di Bernalda e Metaponto, la Professoressa Manuela Gieri, docente universitaria di livello internazionale di Storia del Cinema, l’assessore Antonio Montemurro della Provincia di Matera, il regista documentarista Luigi di Gianni, il direttore di CinemadaMare Franco Rina, il regista bernaldese Giuseppe Marco Albano), sottolinearono con grande entusiasmo l’importanza dell’iniziativa che oggi, con Matera Capitale Europea della Cultura 2019, assume una valenza strategica ancor più incisiva.
 
Bernalda ha tutte le caratteristiche storico-culturali per ambire a diventare capofila nella realizzazione di questo importante progetto, caro non solo al grande Maestro Francis Ford Coppola che proprio qui a Bernalda ha le sue radici familiari e che ha voluto rinvigorire realizzando in Palazzo Margherita un resort molto ambito e frequentato dalle maggiori Star Hollywoodiane, ma anche alla stessa Amministrazione locale  particolarmente sensibile nel rivalutare il territorio di Bernalda e Metaponto quale sede consolidata, oltre che crocevia fondamentale, dello sviluppo culturale fin dal periodo della Magna Grecia.
 
Si ripropongono, in allegato, le linee guida dell’intero progetto, convinti che saprà trovare il giusto riscontro oltre che nella società e nelle Istituzioni locali anche in tutti quei soggetti fortemente impegnati nella conservazione, nello sviluppo e rilancio della cultura europea e mondiale.
 
Bernalda-Metaponto, 4 febbraio 2019
 
Il Comitato Cittadiniattivi di Bernalda-Metaponto (MT)
 
 
Antonio Forcillo, addetto alla comunicazione
cell. 338-5867165
mail: movastensionista@gmail.com

================================


Elezioni suppletive e tragicomiche a Cagliari

 
Il giudizio severo degli elettori sardi chiamati ad eleggere il deputato che prenderà il posto del dimissionario 5 stelle Mura non si è fatto attendere.
 
L’affluenza alle urne ha infatti segnato un dato definitivo del 15,56%, al netto delle schede bianche e nulle, anch’esse naturalmente confluibili nel contenitore di elettori più grande, quello astensionista.
 
Ciò nonostante, grazie al sistema elettorale truffaldino vigente, un nuovo esperto in saccheggi e dintorni, chiunque esso sia, e ovviamente senza alcuna remora o vergogna per la delegittimazione che è intrinseca al suo mandato, senz’altro contribuirà, come tutti gli altri, all’annientamento delle ultime risorse economiche rimaste, ubbidendo ciecamente ai soli ordini della propria scuderia che gli ha garantito questa inaspettata porzione di manna dal cielo, e giammai a quel popolo sovrano che in questo modo si è espresso eccome!
 
Il movimento astensionista è estremamente soddisfatto per questi risultati che senza ombra di dubbio potrebbero costituire, se questo trend positivo sarà recepito anche a livello nazionale, l’unico freno oramai rimasto contro l’esercito di locuste e saccheggiatori che usano la politica non per amministrare e tutelare il bene pubblico, ma solo ed esclusivamente per loschi fini di potere e tornaconti personali.

Roma, 21 gennaio 2019
 

Per il Movimento Astensionista Politico Italiano
 (CVDP – Commissione di Vigilanza
per la Democrazia Partecipativa)
 Antonio Forcillo, portavoce nazionale


================================


ARCHIVIO


===========================
===========================

===========================
===========================
Nero d'Italia è il primo documentario realizzato dalla giornalista  Valeria Castellano. Un viaggio nelle valli del petrolio, in Basilicata,  là dove si produce l'80% dell'olio nero italiano. E' il racconto delle  storie di chi vive all'ombra delle trivelle, di chi respira l'aria delle  raffinerie. Sì, perchè i centri oli, in quella regione, sono sorti tra  le case dei contadini, accanto alle coltivazioni e ai pascoli.
 
===========================
===========================
Diretta Agorà del 16/01/2013
dal min. 51 al 56
===========================
===========================

Torna ai contenuti